Siamo fatti per ingrassare

Aggiornamento: 12 dic 2020



Quante volte hai superato i limiti e hai ingerito più cibo del dovuto? Quante volte hai mangiato quantità di cibo tali da procurarti nausea, malessere, mal digestione?

Spesso mangiamo per rabbia, per noia, per ricercare appagamento. Tralascio volutamente in questo articolo tutti quei casi in cui l'alimentazione rientra in problematiche psicologiche, e voglio approfondire il motivo fisiologico per cui il continuo superare i limiti dal punto di vista alimentare ci porta ad ingrassare.


Lo sapete che siamo fatti per ingrassare? Se non ci credete continuate a leggere l'articolo.

Sì, perché il nostro metabolismo e la nostra fisiologia sono gli stessi dell'uomo preistorico, e gli studiosi sottolineano come ci vorranno millenni perché avvengano quei cambiamenti genetici che ci porteranno ad adattarci alle nuove condizioni ambientali in cui vive l'uomo moderno. Queste condizioni sono costituite da pochissima attività fisica giornaliera e riserve di cibo potenzialmente infinite. Il nostro organismo, però, é programmato per resistere a lunghi periodi di digiuno, a trasformare le kcal in eccesso in tessuto adiposo, a risparmiare le proteine corporee in fase di forti restrizioni alimentari, a "preferire" maggiore tessuto adiposo anziché maggiore massa muscolare.


Siamo fatti per ingrassare, é un dato di fatto. Ma non scrivo questo testo per darvi quindi una scusa per mangiare a dismisura, al contrario. Vi ricordo le nostre origini per esortarvi a trovare un equilibrio, a mangiare meglio e un po' di meno.


Non sono una promotrice del digiuno come pratica per dimagrire, ma per stare davvero bene non possiamo sempre mangiare a sazietà. Dobbiamo imparare a riconoscere i segnali della vera fame, abituarci a finire il pasto con una sensazione di giusta pienezza ma non con la sensazione "di scoppiare". Dobbiamo imparare che arrivare un po' affamati ai pasti principali o agli spuntini é una cosa buona e giusta: significa che abbiamo mangiato il giusto quantitativo di calorie che ci serve ma non abbiamo esagerato.


Alimentarsi in modo sano ed equilibrato sta tutto qui: nel difficile compito di moderarsi, di mangiare prodotti di buona qualità nelle giuste quantità, di non finire ogni pasto sentendosi troppo pieni mangiando a dismisura.


Il nostro corpo é più intelligente di noi, ricordatelo sempre!


Dott.ssa Federica Soldi




3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti