Reset: vinci di punto in punto


Prima settima dopo il vecchio anno, cosa stai facendo a cosa stai pensando?

Starai pensando a come pianificare il nuovo anno, o hai paura che come l'anno passato tutto ciò che hai pianificato non si realizzi. Siamo alla partenza, come dice Roger Federer nel suo libro: "Una partita si vince di punto in punto, quindi ogni punto che faccio o che perdo conta; ma la cosa importante è ricentrarsi indipendetemente da com è andata". Questa se ci pensate è una grande lezione che dovremmo applicare alle nostre vite, ai nostri business, a maggior ragione se sei uno sportivo; nel proprio sport.

Cosi dobbiamo fare in questa settimana, dobbiamo ricentrarci-resettarci per i prossimo punti che dobbiamo giocare. Quindi, penso che quello che conti davvero non sia tanto dove ti trovi ma dove vuoi arrivare, perché una volta capito questo abbiamo la possibilità di giocare le nostre carte diversamente, capiremo meglio come affrontare gli avversari, come agire, come dosare le nostre energie. Un fallimento non ci sembrerà più come tale ma come parte del processo. Per ripartire dobbiamo innanzitutto sbarazzarci del vecchio per fare spazio al nuovo:


1-Quindi scrivi su un foglio tutta le cose che non ti piacciono, cosa ti fa stare male, cosa ti ostacola. Nella vita, nelle relazioni e nel lavoro.


2-Una volta fatto questo processo: scrivi ciò che ti fa stare bene, cosa ti piace fare, dove vuoi arrivare; l'anno prossimo, cosa ami della tua vita, perché ti stimi. Nella vita, nelle relazioni e nel lavoro.


3-Finito questo esercizio inizia a gettare le fondamenta (le convinzioni) del nuovo anno sulla quali poggeranno i muri, il tetto e tutto il resto e sii il più specifico possibile, non esitare ad essere ambizioso, hai tutto il diritto di alzare i tuoi standard. Nella vita, nelle relazioni e nel lavoro.


Buon lavoro, e buon anno. Un abbraccio, Federico


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti