Perché non riesco a seguire la dieta?



Credo che le motivazioni alla base di ciò sia molte e differenti e vorrei riportarvene alcune, fornendovi alcuni consigli al riguardo. Tralascio le motivazioni di tipo psicologico e vi riporto quelle più pratiche e legate alla mia esperienza lavorativa.


1 Dieta troppo restrittiva.

Siamo abituati a credere che la parola "dieta" significhi fame e tristezza perenne. Come credo saprete, invece, l'etimologia greca del termine viene tradotto con "stile di vita". Questo errore é, infatti, uno dei più frequenti e diffusi. Dieta, nel senso comune, indica seguire un programma molto restrittivo per pochissimo tempo, senza concedersi mai un pasto libero o un dessert: 4 o al massimo 8 settimane di totale astinenza dai cibi spazzatura e dieta ferrea. Dopodiché, sperando che il poco tempo sia stato ampiamente sufficiente e si sia raggiunto il risultato sperato, si torna alle vecchie abitudini pre dieta, spesso riacquistando con gli interessi i chili persi. Il consiglio che posso darvi, oltre a rivolgervi alla guida esperta di un nutrizionista, é quello di essere graduali e di avere una visione a lungo termine, concetto che credo vi siate trovati a leggere più volte nei miei articoli. Cambiare abitudini costa molta più fatica rispetto a seguire una dieta poverissima per 8 settimane, ma fatevi questa domanda: come sarà la mia salute tra un anno se mantengo questo peso? Oppure: quale aspetto fisico vorrei avere tra un anno?. E' davvero difficile pensare a tempistiche così lunghe, ma se non lo fate, continuerete a mantenere il vostro fisico attuale oppure, nella peggiore delle ipotesi, ingrasserete ancora di più.


2 Dieta privativa.

"Tolgo tutti i carboidrati", "Da domani non mangerò più la pasta e il pane". Quante volte avete sentito o detto queste frasi? Anche in questo caso é molto più semplice avere una dieta del tutto priva di una categoria di alimenti piuttosto che sforzarsi nel pesare gli alimenti, dire di no e non mangiare troppo, mangiare tutto ma con equilibrio e nelle giuste quantità. Il problema e la domanda da porsi anche in questo caso é molto simile: tra un anno riuscirete a seguire la dieta che state seguendo ora?


3 Non fare attività fisica.

Ritorniamo al primo punto, dieta = stile di vita. L'obiettivo finale deve essere quello di acquisire sane abitudini alimentari, ma anche di allenamento! Fare attività fisica é essenziale per mantenere un ottimo stato di salute, la dieta non basta. Mantenersi attivi non significa necessariamente fare 6-8 ore settimanali di allenamento in una determinata disciplina, non trovate questa scusante. Significa ritagliarsi almeno 4 ore alla settimana da dedicare all'attività che preferiamo (potrebbero anche essere le camminate o il jogging) a cui aggiungere i famosi 10 000 passi al giorno. Come dico sempre ai miei clienti: fai attività fisica piuttosto che mangiare di meno!

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti