Hai troppe idee per la testa? (Segui questi semplici consigli)

Aggiornamento: 8 gen 2021


Siamo ai primi giorni di questo nuovo anno e già mi sento stanca e voi? Mi sembra di aver vissuto già mesi e mesi invece sono passati solo pochi giorni…questo perché mi sono sempre detta “ah si questo lo farò nel nuovo anno….quest’altro a gennaio!.......” e ora ho un sacco di cose da fare, un mucchio di obiettivi da raggiungere e moltissime idee per la testa!


Questo breve articolo vuole aiutare voi (e me ovviamente) a sistemare, chiarificare e organizzare i nuovi propositi che ci siamo prefissati per questo nuovo anno = l’anno della rinascita! Con i buoni propositi ci ripromettiamo di acquisire abitudini positive che migliorino la nostra salute fisica e mentale, i nostri rapporti con gli altri, la vita familiare o lavorativa; oppure decidiamo di abbandonare un’abitudine negativa: smettere di fumare, non bere alcolici, non mangiare cibo spazzatura, evitare di procrastinare sul lavoro o di alzarsi tardi…

Molte sono le insidie che dobbiamo tenere in considerazione. Molto spesso, nel formulare i nostri progetti per il futuro, infatti, non ci soffermiamo a riflettere su alcuni presupposti e convinzioni su cui fondiamo le nostre azioni. Inoltre, spesso i buoni propositi rimangono tali perché sono troppo generici e imprecisi. Può succedere che spinti dall’entusiasmo, acceleriamo troppo con la conseguenza di finire fuori strada, oppure procediamo troppo lenti in preda all’ansia e alla paura di sbagliare.


Innanzitutto, dobbiamo tenere a mente la parola d’ordine: ORGANIZZAZIONE. Prendete carta e panna e scrivete tutto quello che vorreste fare, vorreste modificare e vorreste raggiungere in questo 2021, poi mettetelo in ordine di importanza. Per ogni proposito definite le risorse e le competenze necessarie per raggiungerlo, quale è il contesto ottimale, e gli step che è importante seguire. Questo vi permetterà di capire se sono obiettivi realistici o meno. Gli obiettivi possono essere ambiziosi ma devono essere raggiungibili; ad esempio, non posso pormi come obiettivo di scrivere 10 libri in questo anno se non ne ho mai scritto nemmeno uno, è poco realistico e nel vedere che non riesco a raggiungerlo mi demoralizzerò e lascerò perdere, ma se invece iniziassi a scegliere come obiettivo quello di scrivere un saggio allora è ambizioso ma fattibile.


Secondo punto, molto importante è AVERE PAZIENZA. Non significa lasciar scorrere il tempo e ciò che succede, succede; ma significa iniziare a scegliere uno massimo due propositi / obiettivi e lavorare su quelli. Voler fare tutto e subito è la causa numero uno per cui quasi sempre falliscono i buoni propositi di inizio anno, se invece prendiamo in mano la lista creata, possiamo scegliere i due più affini, oppure i due in ordine di importanza e iniziare a lavorare su quelli.


Terzo punto AVERE COSTANZA. Per far proprio e far entrare nella quotidianità un comportamento, uno stile di vita etc bisogna non demordere per almeno 21 giorni. Eh si, 21 giorni è il tempo necessario per creare una nuova abitudine. Maxwell Maltz era un chirurgo plastico che nel 1950 iniziò a notare un modello mentale alquanto strano nei suoi pazienti. Quando il dottor Maltz eseguiva un’operazione – come rifare un naso, per esempio – notava che nei pazienti ci volevano circa 21 giorni di tempo per abituarsi a vedere la loro faccia nuova. Allo stesso modo, quando un paziente aveva un braccio o una gamba amputata, Maltz notava che il paziente sentiva ancora la presenza di un arto fantasma per circa 21 giorni prima di regolare il suo stato alla nuova situazione e creare una nuova abitudine. Queste esperienze spinsero Maltz a ragionare sul periodo di adattamento ai cambiamenti e ai nuovi comportamenti, e si accorse che anche su stesso ci volevano circa 21 giorni per creare una nuova abitudine.


Quarto punto INSIEME È PIÙ FACILE. Se rendete partecipi i vostri cari dei vostri obiettivi e buoni propositi la loro vicinanza vi incentiverà a restare motivati ed ancora quando starete sgarrando loro ve lo faranno notare.


Beh ragazzi, è tutto chiaro? Allora al lavoro! E se avete bisogno di un supporto scriveteci e vi aiuteremo a non demordere…perché insieme è più facile.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti