Diventa un leader per te e gli altri


Inizia oggi la settimana del “Come ottenere il meglio da sé e dagli altri”. In questo articolo vorrei parlare della “leadership”.

Nella storia, il concetto di “Leader” ha attirato la maldicenza e il mal pensiero delle persone, che hanno associato a tale termine l’idea di “capo”, una persona importante che da ordini e impone risultati, che ha sottoposti che lavorano per lui e i suoi obiettivi.

Il concetto, nei tempi più recenti, in ambito imprenditoriale e di business, è cambiato drasticamente. Per raggiungere la considerazione di Leader, non bisogna avere solo grandi capacità imprenditoriali o politiche, ma anche e soprattutto sociali.

Per diventare Leader non c’è bisogno di imporre la propria personalità, prevalicando e sottomettendo gli altri.

Serve, invece, saper relazionarsi con gli altri, capire cosa vogliono o di cosa hanno bisogno; questo è alla base di ciò che si intende per un buon Leader moderno. Sì, perché essere Leader, significa soprattutto aiutare gli altri e far sì che possano raggiungere la migliore condizione mentale e fisica per poter rendere al massimo delle proprie possibilità. Essere riconosciuto come Leader, inoltre, ti “costringe” a dover mantenere un certo standard, per fare in modo che tu possa apparire e comportarti nel modo che ti è richiesto di avere dagli altri.

Per confermarsi come Leader apprezzato, quindi, è necessario che lo sforzo per mantenere tale “titolo” sia elevato e costante nel tempo. Questo impegno ti permette, non solo di tirare il meglio da te, ma anche e soprattutto dagli altri.

Proprio per questo, visualizzarsi e comportarsi da leader, nella vita di tutti i giorni, ti spinge a dover assumere comportamenti e attitudini che prima d’ora, forse mai hai praticato o mantenuto nel tempo; ed è cosi che otterrai il meglio a te e dagli altri: impersonando la persona che vorresti diventare e diventando tu stesso quella persona.

Anche Tony Robbins, come testimonia nel suo documentario su Netflix “I am not your Guru”, per diventare il professionista di successo che è oggi, ha dovuto, giorno per giorno, mettersi nei panni di quel leader, motivatore e mental coach che è oggi, per poi cosi effettivamente diventarlo e poter dare, così, il meglio di sé stesso e tirare fuori il potenziale altrui. Solo cosi, solo impersonando quell’idea di persona.

Se vuoi diventare un leader per te stesso e per gli altri, inizia a credere di esserlo e poi diventalo. Vedrai che tutto si allineerà e lo sarai per davvero.

“Il nostro destino viene formato dai nostri pensieri e dalle nostre azioni. Non possiamo cambiare il vento ma possiamo orientare le vele” (Cit. Tony Robbins).


3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti