Come superare la pigrizia da COVID-19?


La pigrizia è la fiamma nera dell'azione, ci voglio anni prima di diventare dei maestri nel combatterla, o forse no? il questo periodo, il divano e il letto non sono solo dei posti in cui rilassarci, ma molti tra di noi ci passano intere giornate. il pensiero costante di non poter uscire, ci priva della forza per muoverci. Di conseguenza la procrastinazione è diventata la normalità e ti chiedo: come ti fa sentire il fatto di non avere più la forza di affrontare le cose: dall'allenarti, al pulire la casa, chiamare il nutrizionista, fare il bucato o consegnare un progetto? C'è una sensazione di impotenza e perdita di controllo in questo, non è vero?

E dunque, come riprendere in mano la struttura che ci portava a raggiungere obiettivi quotidiani con costanza?

Ti faccio un semplice esempio: sei sul divano, ti viene in mente di fare qualcosa, non importa se sia qualcosa di importane oppure no. Dobbiamo superare l'attrito iniziale, e alzare il fondo schiena dal divano. Che cosa fai in quel momento, aspetti "l'ispirazione, la motivazione" o agisci senza pensarci troppo? Ci tengo a fare una precisazione; un conto è rimandare di fare le cose per stanchezza fisica, cioè anche agendo in quel momento ci rendiamo conto di non averne le energie, in questo caso ci sta riposarsi e fare il pieno di energie. Ma nei momenti in cui di energie ne abbiamo a volontà, l'errore che più comunemente che si commette è quello di aspettare che arrivi "l'ispirazione", mi dispiace deluderti ma l'ispirazione non arriverà se continui ad aspettare. La dura realtà è che una persona che vuole qualcosa con tutta se stessa, non ci penserà due volte ad alzarsi dal divano e agire, per ottenere quella cosa. E' un atto che va compiuto ogni qual volta ci si trovi a voler ottenere qualcosa, più ci si allena e più sarai capace di superare l'attrito iniziale.


La pigrizia è l'attrito iniziale che bisogna superare per arrivare a raggiungere i propri obiettivi, una volta mossi o finisce la benzina o sarà molto difficile fermarsi.

Un abbraccio, il vostro Mental coach, Federico Ravedoni


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti