5 errori di comunicazione da evitare con il proprio partner


Ciao ragazzi, ben ritrovati! Dopo queste ferie estive in cui, probabilmente, abbiamo avuto più tempo da passare con il nostro partner, vorrei parlarvi proprio di quanto sia importante saper comunicare in una coppia.


La comunicazione è una delle basi fondamentali di un rapporto e non possiamo evitare di comunicare poiché: ogni cosa comunica! L’uso delle parole, il tono della voce, i gesti, un sorriso, il silenzio…comunicare è inevitabile. Quando comunichiamo esprimiamo i nostri sentimenti, i nostri pensieri e i nostri desideri e ciò è un alleato fondamentale per una relazione forte, sana, stabile e matura.


Iniziamo con l’individuare quali sono gli errori più comuni che commettiamo nella comunicazione in una relazione per poi passare alle regole più importanti da seguire per utilizzare una comunicazione efficace.


La maggior pare degli errori accade per paura, poiché mettiamo in atto strategie difensive che tutelano la nostra persona, senza considerare però che chi ci è a fianco dovrebbe o potrebbe essere il nostro compagno di vita, colui che ci conosce davvero e accetta pregi e difetti.

1. Un primo errore è partire dal presupposto che ciò che dico io è “intoccabile”. Per cui io sono giusto ed è l’altro che si deve plasmare alle mie esigenze e bisogni. Ad esempio viene espresso con frasi: “devi comportanti in questo modo…”; “non devi dire così...”; “voglio fare questo perché è giusto...”;


2. Un secondo errore è quello di valutare in maniera negativa ogni comportamento, frase e pensiero del partener. Ad esempio, con frasi del tipo: “credo che tu abbia fatto questo per avere in cambio…”; “lo hai detto solo perché te l’ho detto io e non credi veramente in ciò”;


3. Un altro possibile errore è quello di rivestire situazioni banali con eccessive emozioni. Un qualsiasi problema diventa una tragedia a causa di una visione estrema. L’estremismo lo possiamo verificare nei termini tipo “sei sempre così…”; “”non fai mai questo…”;


4. Un errore comune è quello di pensare di poter “predire il futuro”: cioè quando uno dei due pensa di sapere cosa l’altro farà o dirà. Questo genera spesso aspettativi e dei grandi equivoci e può creare poi paranoia.


5. Un ultimo è errore è quello di etichettare la coppia in base alle esperienze passate. Se ad esempio uno dei due commette uno sbaglio può essere etichettato come “sconsiderato”, “distratto”, “irresponsabile”, o qualsiasi altra forma di etichette. Quando si assegnano etichette è difficile “scollarsele di dosso”; meglio utilizzare frasi del tipo “in quella situazione sei stato distratto” e non “e sei sempre distratto”.



Ciò che può aiutare una coppia a migliorare la loro relazione è:

- Fate della comunicazione un’abitudine. La comunicazione nel rapporto di coppia deve essere un’abitudine, e non qualcosa che accade solo in vista di problemi;

- Dare spazio e valore ai silenzi. A volte meglio poche parole arricchiti da gesti pensati e voluti; oppure, in un momento di rabbia, ad esempio, meglio un silenzio in più al posto di sommergere di parole piene di rabbia non volute. Prenditi delle pause di silenzio ogni qualvolta senti che un’emozione sta travolgendo la tua mente, e torna a dare forma verbale ai tuoi sentimenti quando hai fatto un po’ di chiarezza su ciò che provi;

- Ascolta attivamente. Quando il vostro compagno o la vostra compagna vi sta parlando, anche di una cosa banale cercate di ascoltare senza interrompere, osservate il suo linguaggio del corpo. Cercate, mentre l’altro parla di non guardare il cellulare, di spegnere la tv e godervi il momento. Se il discorso dell’altro è importante, e volete essere sicuri di aver compreso il messaggio potete riformulare la frase, ad esempio, dicendo “quindi mi sta dicendo che…”; “quindi, se ho capito bene, è…”. Questo vi permetterà di evitare incomprensioni;

- Definite bene quale sia il problema di cui discutere. Se dovete risolvere alcune incomprensioni specificate in maniera chiara quale sia il problema che volete risolvere;

- Niente per scontato. Provate ad ascoltare realmente di cosa l’altro ha bisogno e non date nulla per scontato: “no, non lo dico perché tanto lo sa…”. Il partener non è un mago che legge nella mente, è umano per cui non può leggerci nella mente. Meglio ripetere una cosa una volta in più che non dirla;

- Perdonate

- Esprimete le vostre emozioni sia a livello verbale che non verbale, attraverso comportamenti e gesti significativi ed eloquenti. Ricordiamo che il linguaggio maschile è concreto, mentre quello femminile è più emotivo: gli uomini si esprimono maggiormente con dei gesti, utilizzando le parole più a titolo informativo, mentre le donne amano utilizzare le parole, sia per corteggiare ed esprimere i loro sentimenti, sia per sottintendere, interpretare ed alludere. Riconosciamo questa differenza e arricchiamoci l’un l’altro trovando dei compromessi di espressione.


Una buona comunicazione nella coppia si basa su fiducia e rispetto, contribuisce all’affetto, alla cura dell’altro e alla comprensione dei suoi bisogni. Comunicare efficacemente col partner permetterà alla coppia di comprendersi al meglio e di vivere la loro relazione serenamente.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti